L'ANTICO LIBRO DELLE GEMME

18,00 €
In Stock
SKU: 1227
Alla scoperta del Potere Segreto dei Cristalli
 Torna a: I Sicomori

Le gemme e i cristalli costituiscono una occasione per introdurci in un mondo tutto da scoprire, un cammino che si rivela una profonda perlustrazione del proprio io interiore e delle nostre facoltà inesplorate. La chiave per intraprendere questo viaggio ci viene offerta da un'antica cultura europea, lo sciamanesimo druidico. Nel libro dell'Hatmar dell'antico druidismo troviamo un mezzo per comprendere i profondi significati dei cristalli, le loro proprietà e il loro legame con il potere di Gaia, il nostro pianeta. Le gemme, con il loro messaggio fatto di conoscenza, libertà e amore, sono antichi maestri che si fanno interpreti di una tradizione ancestrale per condurci alla scoperta del segreto di Madre Terra.

DEUCALIONE E PIRRA, ZEUS E CRONO, I MAYA E GLI INDIANI, ATLANTIDE E IL GRAAL, LA VITA LUNGO LA VIA DELLE GEMME In una fitta notte senza tempo e senza rumori un lampo squarciò quel cielo al di là delle nuvole dove sedevano Deucalione e Pirra, sopravvissuti al Diluvio Universale. I due amanti presero due gemme di cristallo e se le tirarono dietro le spalle e diedero vita a una nuova razza umana. Linfa vitale furono quei cristalli che diedero inizio al nuovo mondo. Quando caddero fecondarono quella terra senza respiro e le diedero il sangue pulsante degli dei e gli esseri presero vita. Storie e leggende di pietre e cristalli si intersecano tra passato e presente con tutto l’alone di mistero che ha sempre circondato la storia dell’uomo e della terra attraverso la credenza della magia. D’altronde non è forse vero che le pietre sono il simbolo della vita sulla terra? Quando il Big Bang “tuonò” nella sua esplosione, i cristalli come gli altri minerali si formarono, sviluppati dall’enorme ondata di energia creativa che generò dentro le pietre la cosiddetta energia elevata. Come non ricordare un’antica cerimonia celtica che si svolgeva all’interno di un cerchio di pietre? Per i Celti le pietre rappresentavano l’incarnazione della Madre Terra e possedevano un grande potere. Non sono forse state adorate e venerate le pietre cadute dal cielo? Questi aeroliti considerati pietre parlanti sono stati usati come veri strumenti dagli oracoli. La gemma e principalmente il cristallo, proprio per la loro stabilità e incorruttibilità, non solo nel passato ma ancora nel presente simboleggiano la forza della natura, la potenza del dio, la forza della terra. Molte sono le leggende di uomini che nascono dalle pietre. Così come molti sono gli antichi manoscritti che hanno “nascosto” per secoli le scritture sulle pietre terapeutiche. Il primordiale papiro detto “Papyrus Ebers” del 1500 a.C. riportato alla luce inebriò lo scopritore nella lettura di numerosi preparati a base di pietre preziose triturate o usate anche come monili magici. Altri riferimenti sulle proprietà curative e sui poteri delle gemme sono stati ritrovati nei primi trattati di astrologia, scritti in sanscrito e risalenti al 400 a.C. ai tempi di Varaha-Mihita. In India in alcuni testi di ricette antiche si parla di perle polverizzate per farne uso contro le malattie del fegato e curative per le rughe del corpo. “Quando lo sciamano prese il suo cristallo in mano la forza della natura entrò in lui facendolo viaggiare nel tempo e dentro la potenza della Terra grazie all’energia catalizzante, e allora tutto gli fu possibile. La pietra di luce brillava al cospetto degli esseri con la sua eleganza e la sua potenza universale tanto che tutti si sedettero a contemplarla, ma ella si accorse di essere usata non per fini sani e onesti. Allora si nascose per millenni ai più, si occultò alle guerre e alle tirannie sino a trasmigrare verso altri pianeti. Il ritorno fu dettato dalla forza universale che mal osservava quel pianeta morente ...” Il Cristallo simbolo di rinascita e della coscienza reintegrata è quella stessa pietra che fu vomitata dal dio Crono e che rappresenta l’ombelico del mondo nella leggenda del piccolo Zeus. Un potere eccelso, unico, come rivelano molteplici scritti. Il potere in quell’energia vivente che molti pensano senza vita ma che invece ha un cuore e un’anima. Un’anima pulsante che si rifà al mito di Atlantide, al mito del Graal e della Coppa ricavata da un enorme smeraldo e al suo esoterismo sino a essere chiave per aprire la porta sull’invisibile. Pietre magiche “raccolte” dai Celti nell’opera alchemica antica, così come il dono lasciatoci nell’Hatmar, il libro della sapienza. L’ Antico Libro delle Gemme apre la mente al potere ultraterreno delle pietre. Colori, luci e forme per trovare l’armonia perduta in una clessidra del tempo.

Gino Steiner Strippoli

 

Gino Steiner Strippoli, giornalista, è nato a Torino il 5 giugno 1961. Critico musicale, è direttore di Music Gazette per il Magazine Traspi.net, ha collaborato tra gli altri anche con Il Giornale del Piemonte, Torino Cronaca, Epolis Torino e il mensile Musica Più. È stato caporedattore di Top Model Magazine e direttore di InPuro, rivista di musica e cultura. Lavora all’Ufficio Stampa e relazione con i media del Comune di Torino e in redazione di Torino Click.

 

L'Autore: Rosalba Nattero è musicista e scrittrice. Da sempre appassionata alle tradizioni celtiche, ha pubblicato numerosi testi sulla mitologia e la cultura dei Celti. E' voce solista del LabGraal, gruppo keltic-rock da lei fondato, con il quale opera alla divulgazione del patrimonio musicale celtico e a numerose iniziative di solidarietà. Impegnata attivamente nella tutela dei diritti animali, ha fondato "SOS Gaia" per il sostegno agli animali abbandonati. Insieme con Giancarlo Barbadoro è rappresentante di sei comunità indigene e partecipa in qualità di delegata ONU alla Commissione per i Diritti Umani e al Permanent Forum on Indigenous Issues di New York per la tutela delle terre sacre e delle tradizioni dei Popoli nativi.
"L'Antico Libro delle Gemme" è nato dalla passione che l'Autrice da sempre nutre per i cristalli e le loro proprietà nascoste, e dal confronto con le tradizioni dei Popoli nativi, in particolare gli Apache, gli aborigeni australiani e soprattutto le comunità druidiche della Bretagna. Comunità che l'Autrice ha avuto modo di conoscere dall'interno e con le quali ha sviluppato profondi legami e collaborazioni sia musicali che culturali.

256
88-7392-064-0
Rosalba Nattero